testata Home
 HOMEPAGE

COMUNE POPOLAZIONE ATTI AMMINISTRATIVI CITTA' E CULTURA TRADIZIONI VIVERE A FURTEI INFORMAZIONI TURISTICHE SERVIZI


Posta Elettronica Certificata
Relazione di inizio mandato
Relazione di fine mandato
Amministrazione Trasparente
Anagrafe online
BDAP
IMU TASI
I.U.C.
Albo Pretorio Storico
Pubblicazioni di Matrimonio
SUAPE
Sardegna Impresa
Rassegna Stampa
ARCHEOLOGIA


Sono stati individuati tratti murari e pavimenti di 30 edifici riferibili all'atà del ferro e all'età arcaica.

In località Cuccuru S. Biagio o Santu Brai i Cartaginesi trasformarono una preesistente fortificazione nuragica secondo la formula della loro architettura militare. La collinetta sulla quale sorgeva in precedenza un nuraghe venne fortificata con la costruzione di un muro perimetrale o almeno di un parapetto a blocchi, e fu divisa in due settori incorporando parzialmente il nuraghe in un mastio o torre centrale a pianta quadrilatera. Alla piattaforma del mastio si accedeva da Nord attraverso un ingresso fortificato a gomito.

Un'altra linea fortificata più esterna sembra esistesse ad una decina di metri da questa. La tecnica edilizia usata trova confronti con quella delle acropoli arcaiche di Monte Nai, Pani Loriga e M. Sirai fra il VI e il V secolo a.C. ed era destinata a sorvegliare un importante posizione strategica, rappresentata dalla vicinanza ad un guado del Flumini Mannu ed alla strettoia di Furtei che mette in comunicazione il Campidano con la Marmilla.

Carattere = A A A

Data Protection Officer 2019
Servizi erogati
Elezioni Europee 2019
Elezioni Regionali 2019
Sportello al cittadino
Biblioteca
ASPAL
Portalitu lingua sarda
Ufìtziu lìngua sarda
Furtei / Segariu - Storia di due comuni
Tavole genealogiche
AVIS Comunale di Furtei
Il giornale della Parrocchia


Accessibilita' del sito

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!
 

Costituzione Italiana Governo Italiano Unione Europea Gazzetta Ufficiale Servizi dell'Amministrazione digitale Digit PA Comuni Italiani Servizi per la Pubblica Amministrazione